Lettera di una mamma a Babbo Natale.

Caro Babbo Natale,
dopo tanti anni ecco una mia lettera. Non chiedo niente per me. Oggi, che sono un genitore, chiedo qualcosa di speciale per mio figlio: regalagli, per piacere, il mondo che avevo da bambina.

I miei genitori hanno consumato e inquinato tanto. Forse non sapevano abbastanza. Forse non si sono interrogati abbastanza. L’unico costo per loro è stato il “prezzo”. Oggi vedo con mio figlio, le conseguenze di decisioni fatte più di venti anni fa nel mare, nei boschi e nell’aria.

Non voglio le abitudini di chi ha fatto debiti con le generazioni future. Pago interessi fatti di aria che respiro di cibo che mangio.

Ti chiedo quest’anno di dare a mio figlio il mondo che avevo da bambina. Mi comporterò da nonna con scelte utili ai miei nipoti. Il mondo che regalerai a mio figlio lo lascerò più pulito, con più risorse.

Combatterò pubblicità e prodotti monouso. Mi informerò e, se necessario, studierò. Starò in guardia dai venditori. Chiederò consiglio agli esperti.

Porta a mio figlio il mondo che avevo da bambina. Lascerò crediti e non debiti, sostenibilità e non sprechi, qualità anziché quantità.

Darò l’esempio. Per il bene di mio figlio. Per il futuro del nostro pianeta.

Auguri di buon naltale
2017-12-07T23:44:57+00:00